Vertenza Golden Lady

 

Si attende la comunicazione ufficiale da parte del MISE (Ministero Sviluppo Economico) dell'incontro il Giorno 11 Settembre prossimo, per la revisione della vertenza Golden Lady che vive ormai una fase di stallo.

Le due società titolari della riconversione presenti all'interno dello stabilimento, hanno dimostrato di non avere le possibilità economiche e organizzative fondamentali ad onorare l'accordo ministeriale firmato lo scorso anno, nel quale si garantiva la riassunzione di circa 340 Lavoratori ex Golden Lady. Hanno dimostrato, inoltre, di non  essere affidabili nelle regole più elementari che disciplinano i rapporti di lavoro, come la puntualità nei pagamenti, nei versamenti contributivi ecc...

La totale assenza di un piano industriale, ha portato al licenziamento di tutti i lavoratori (SILDA SPA) che sono tornati in mobilità.

E' grazie alla tenacia dei lavoratori ed al loro continuo presidio davanti i cancelli dello stabilimento (con momenti di alta tensione in diverse circostanze) che il Ministero ha rispolverato il fascicolo ormai chiuso della riconversione industriale di Gissi, mantenendo ancora viva la speranza di una vera riconversione.

Obiettivo Unitario dell'incontro prossimo presso il MISE, è quello di rendere nullo l'accordo di Maggio 2012 e di porre nuovamente le basi per rendere appetibile lo stabilimento ex Golden Lady e tutto il territorio Val Sinello ad imprenditori interessati, sperando che alla prossima occasione, i patti vengano rispettati e siano chiari, anche da parte delle istituzioni.

 

 

 

 

 

 

Share